Kleos Training Logo

Le gare di triathlon: come nascono e come funzionano

Kleos nasce con un obiettivo: allenare eroi!

Continuo miglioramento fisico, prestazionale e di benessere. Questo è quello che
possiamo fare per te e che possiamo prometterti.
Siamo specializzati in triathlon e sport endurance e oggi vogliamo raccontarti
qualcosa che non sai del nostro incredibile mondo: come funzionano le gare di
triathlon
, le regole e la filosofia (nel caso in cui ti volessi unire a noi e superare i
tuoi limiti!).

Breve introduzione sulla storia del Triathlon

Il triathlon è una disciplina sportiva unica basata su tre sport: il nuoto, il ciclismo e
la corsa, svolte in questo preciso ordine.
È uno sport relativamente giovane, nato nel 1977 da una scommessa tra un
gruppo di amici su una spiaggia di Honolulu (si, davvero!). Si discuteva a
proposito di quale fosse, tra le tre discipline, la più dura dal punto di visto della
resistenza.


Il comandante della marina Jhon Collins, presente all’interno del gruppo di amici,
suggerì di combinare le tre prove in una gara unica: tutti risero, ma è da quel
momento che nacque il triathlon! Quella gara diventò addirittura leggenda con:
l’Iroman delle Hawaii”.

Fu una lenta ma costante evoluzione della disciplina fino a che, nel 2000, venne
inserito nei programmi olimpici di Sidney – la prima edizione in cui comparve il
triathlon.


Insomma, tutto nacque da un gioco tra amici, ma oggi è un vero e proprio sport
che appassiona e coinvolge migliaia di persone!
Sei interessato al triathlon? Entra in Kleos: seguici sul nostro sito web o sulle nostre pagine social per
sapere di più sul nostro centro specializzato.

Le gare di triathlon

Dal triathlon nacquero altre discipline come il duathlon, l’acquathlon o il winter
triathlon, diversi per quantità e tipologia di discipline, ma caratterizzati tutti da un
criterio fondamentale: la resistenza.
Noi oggi andremo nel dettaglio a scoprire il funzionamento delle gare di
triathlon 😉

La partenza

Le gare di triathlon prevedono, la maggior parte delle volte, una partenza di
gruppo; a volte ci possono essere partenze a “onda” oppure “mini gruppi” di
batterie in base alla categoria e al numero dei partecipanti. L’obiettivo rimane
comunque quello di creare dei gruppi e delle partenze omogenee, in base alla
prestazione del singolo atleta.

Il nuoto

La prima prova da superare è il nuoto. Si disputa in acque libere, mare o lago,
dove il percorso può prevedere un giro unico oppure da ripetere diverse volte.
In base alla temperatura dell’acqua è possibile anche usare la muta, che è di
norma obbligatoria sotto i 24 gradi. La partenza può avvenire direttamente in
acqua, in prossimità della spiaggia o mediante l’utilizzo di un pontile, a
discrezione dell’organizzazione e dei giudici.

Transizione n.1 (tra nuoto e ciclismo)

Terminata la prova di nuoto, l’atleta dovrà cambiarsi il più velocemente possibile
per passare alla prova successiva: il ciclismo.
L’atleta si avvicina alla zona cambio (ovvero la zona in cui gli atleti, prima della
partenza, depositano la propria bike) per effettuare velocemente il cambio di
indumenti e dell’equipaggiamento. Poi ci si avvicina alla zona di transition
(indicata da un’apposita linea) e da lì si riparte per la competizione!

Il ciclismo

Una delle regole principali di questa prova di triathlon, è che l’atleta deve
mantenere una distanza minima dal suo avversario che oscilla tra i 7 e i10 m a
seconda del regolamento ed evento in questione. Le pene del vincolo non
rispettato sono la squalifica o minuti di penalità che vengono accordati dai giudici
durante la gara. Solo sulle distanze olimpiche e sprint, però, questo divieto è
stato fatto decadere. È quindi possibile sfruttare la “scia” dei concorrenti, come
avviene nelle normali gare di ciclismo.


Scopri Kleos! Segui le nostre pagine social e rimani aggiornato sulle novità del
nostro centro specializzato.

Transizione n.2: (tra ciclismo e corsa)

Terminata la seconda prova, l’atleta deve scendere velocemente dalla bike in
prossimità dell’ingresso della zona transition e portare a mano, correndo o
camminando, la propria bike sul posto a lui assegnato nella zona cambio:
lasciare la bike, togliere il casco, cambiare le scarpe e iniziare a correre!

La corsa

La corsa è svolta di norma su percorsi a circuiti per permettere al pubblico di
incitare gli atleti, creando un ambiente motivante per gli atleti che stanno
concludendo le loro fatiche!
L’ultima cosa che devi sapere riguarda alcuni elementi che variano a seconda
della tipologia di gara scelta: sprint, olimpico, medio o IronMan!
Sono diversi in base a:

  • Il percorso, che può essere sia su asfalto che su sterrato
  • La distanza da percorrere: 5km, 10km, 21km o 42km

Le gare di triathlon sono delle vere e proprie competizioni che mettono a dura
prova corpo e mente. Per questo all’interno del nostro centro non troverai solo
mezzi, metodi e strumenti con cui alimentare la tua voglia di metterti alla prova,
ma anche una vera e propria squadra di amanti e professionisti di sport.


Vuoi saperne di più? Seguici sul nostro sito web o sulle nostre pagine social!